Sistema Wi-Fi Mesh Linksys Velop

Linksys è un’azienda appartenente al gruppo Belkin, sicuramente uno dei mie brand favoriti, che ha saputo conquistarsi la mia fiducia giorno dopo giorno con prodotti di qualità, progettati con cura e con l’obiettivo di fornire agli utenti una tecnologia all’avanguardia ma di facile accesso.

Il sistema Wi-Fi Velop si compone di 3 dispositivi che possono funzionare singolarmente o come mesh di rete.

I dispositivi sono belli, un design dalle linee essenziali veramente elegante e curato, solo gli alimentatori risultano un po’ ingombranti.

In funzionamento di default:
– uno dei dispositivi, il master, deve essere collegato via cavo di rete al router;
– i nodi Velop non estendono la rete Wi-Fi esistente, ne creano una nuova;
– la nuova rete Wi-Fi è separata dalla rete casalinga (lavora in layer3).

È disponibile un’App di gestione centralizzata, ma ogni device ha comunque una sua interfaccia web distinta.

Questo setup ha vari vantaggi, tra cui il fatto di poter sfruttare le funzioni di filtro famiglia, quality of service e gestione dei 3 device da una singola applicazione.

Testato e funziona più che bene, ma non è adeguato alla nostra rete.

Noi abbiamo già molti device sul Wi-Fi esistente e svariati apparati che hanno IP statico sulla nostra rete: non voglio spostarli nè gestire due reti in casa.

Gli apparati Velop per fortuna possono essere messi in modalità “BRIDGE”: in questo modo generano comunque un nuovo SSID Wi-Fi (che può comunque essere impostato come quello esistente) ma non una nuova rete.
In questa modalità è indifferente collegarsi al nuovo o vecchio Wi-Fi e, sebbene venga mantenuta la funzione di mesh tra i device Velop, ovviamente non saranno più disponibili le funzioni avanzate layer3.

Non è presente il “client mode” per far agganciare il Velop direttametne al Wi-Fi esistente: “the primary node must always be connected via an Ethernet cable to your existing router”.

Il segnale e la copertura sono più che buoni, li abbiamo messi alla prova per collegare il nostro salotto alla taverna, che si trova esattamente due pavimenti più sotto.

Nonostante sia sconsigliato attraversare più di una parete, non possiamo fare altrimenti: tra noi e la taverna c’è il piano dei vicini e purtroppo non ci è possibile posizionare un nodo centrale che rigeneri il segnale.

Il segnale si stabilisce comunque e non cade. In condizioni ideali abbiamo raggiungo 15Mbps in Download e 10 in Upload (la linea supera abitualmente i 65/25, ma il collo di bottiglia è il link AP-AP con i due pavimenti): niente di mostruoso, ma abbastanza per le necessità da taverna.

Unico neo: se si accende la lavatrice nella lavanderia, che è a fianco alla taverna, il segnale subisce forte degrado.

Attualmente il prezzo di vendita del sistema Wi-Fi Velop  su Amazon è di circa 300€.

Voto: 8/10, un ottimo sistema Wi-Fi ed un design che adoro.

 

 

 

 

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.